Skip to Content

Programma «Gioventù in azione» Azione 4.3 - Strutture di sostegno per la gioventù – Migliorare la mobilità per la formazione degli operatori giovanili e il sostegno al lavoro nel settore giovanile per i giovani disoccupati

Invito a presentare proposte EACEA/17/11
Argomento: 
Istruzione e Formazione
Scadenza*: 
01/09/2011

Sostenere la mobilità e gli scambi tra gli operatori giovanili allo scopo di promuovere l'acquisizione di nuove capacità e competenze per arricchire il loro  profilo professionale nel settore giovanile.
Promuovendo esperienze di apprendimento transnazionale a lungo termine per gli operatori giovanili, questa nuova azione sarà inoltre mirata a rafforzare le capacità delle strutture coinvolte nel progetto, che beneficeranno dell'esperienza e della nuova prospettiva apportata da un lavoratore giovanile proveniente da un ambiente diverso.
Il presente invito agevolerà pertanto la creazione di reti tra le strutture giovanili in Europa e contribuirà a promuovere la priorità politica di sostenere, riconoscere e professionalizzare il lavoro nel settore giovanile quale strumento politico trasversale in Europa.
Obiettivi:
Il presente invito fornisce sovvenzioni ai progetti.
I suoi obiettivi sono i seguenti:Il bando prevede due tipi di proposte:

  • offrire agli operatori giovanili l'opportunità di sperimentare una diversa realtà lavorativa in un altro paese;
  • acquisire una migliore comprensione della dimensione, del lavoro, europea nel settore giovanile;
  • migliorare le competenze professionali, degli operatori giovanili, a livello interculturali e linguistiche;
  • promuovere lo scambio di esperienze e di metodologia, per quanto riguarda il lavoro nel settore giovanile e l'istruzione non formale in Europa;
  • contribuire, in tutta Europa, a creare partenariati più solidi e di migliore qualità tra le organizzazioni giovanili;
  • rafforzare, in Europa e nel settore giovanile, la qualità e il ruolo del lavoro.

La preferenza, verrà accordata ai progetti che rispecchiano al meglio, le priorità permanenti del programma «Gioventù in azione»:

  • partecipazione dei giovani;
  • diversità culturale;
  • cittadinanza europea;
  • coinvolgimento oppure partecipazioni di giovani con minori opportunità.

La preferenza, verrà accordata altresì a progetti che rispecchiano la seguente priorità annuale:

  • disoccupazione giovanile.

 

Gazzetta Ufficiale: